PARROCCHIE

SS. Pietro e Paolo

comune: Accadia (zona: Bovino)

Informazioni utili

Parroco: Don Carlos Garcia
Indirizzo: Piazza SS. Pietro e Paolo
Telefono: 0881981134
Altri dati:

Orari Sante Messe

Note:

Scheda Storica

L'antica Chiesa matrice, dedicata ai Santi Apostoli Pietro e Paolo, molto probabilmente risaliva al secolo XI.
Fu danneggiata dal terremoto del 1456 e nel 1462 dalla artiglieria dell'esercito Aragonese che pose l'assedio alla città di Accadia.
Lungo i secoli, non solo fu' riparata e ricostruita, ma fu anche ampliata e modificata nello stile.
Era ubicata al termine di Via Ranucci Zanella, al centro del Rione dei Fossi.
Al centro della facciata si apriva un finestrone rettangolare; sul lato sinistro (della facciata) si elevava il campanile a tre piani, a pianta quadrata e con la cuspide a forma conica.
Sulle fasce marcapiano si aprivano archi a tutto sesto, uno su ogni lato, sostenuti da colonnine; sulla seconda fascia erano collocate le statue in pietra (del secolo X) degli Apostoli Pietro e Paolo, ora sistemate nella nuova Chiesa matrice.
Cappelle laterali, lungo la navata, ospitavano altari, nicchie e statue (Madonna del Carmine, S. Michele Arc., Madonna del Rosario, Incoronata, S. Rocco, S. Francesco di Paola, S. Antonio Abate, S.Gerardo, l'Immacolata, S. Pietro e S. Paolo, oltre un artistico Crocifisso).
Di queste statue solo alcune sono nell' attuale Chiesa matrice: Crocifisso, Madonna del Rosario, S. Gerardo e S. Michele Arcangelo.
Arredava l'area retro stante all'altare maggiore un artistico coro in legno costruito nel 1615 da Silvio De Rosa, che non è stato più possibile recuperare.
Presso l'altare maggiore si ergeva il pulpito in legno lucido.
La Chiesa agli inizi del '700 fu resa Recettizia con decreto e approvazione del Vescovo di Bovino Angelo Ceraso, e i Sacerdoti Accadiesi, membri della Collegiata, ebbero il privilegio di indossare nelle funzioni liturgiche le insegne canonicali.
Resa pericolante e inagibile a causa del terremoto del 23.7.1930, si decise di abbatterla per costruirne una nuova in zona sismicamente sicura.
Le attività parrocchiali furono temporaneamente svolte presso la Chiesa di S. Vito e S. Antonio.
Nel 1949 divenne Parroco di Accadia D. Michele Melfi, che fin dall'inizio del suo ministero coltivò il progetto di erigere la nuova Chiesa, l'attuale, coinvolgendo il Sindaco e l'intera comunità cittadina.
Dopo le debite licenze di costruzione, l'approvazione del progetto e l'assicurazione del finanziamento da parte del Provveditorato alle OO.PP. di Bari, il 21.2.1959 il Cardo Carlo Confalonieri, invitato per l' occasione, presenti al rito sei Vescovi, benedisse e pose la Prima Pietra.
I lavori, affidati all'Impresa Antonio Bucci di Bovino, ebbero subito inizio.
Il 21.8.1964, S.E. Mons. Innocenzo Russo, già Vescovo di Bovino, benedisse e inaugurò la nuova Chiesa matrice.
Presero parte all' inaugurazione il Parroco, D.Michele Melfi, i Parroci viciniori, il Sindaco Dr.Antonio Miranda e le Autorità locali, il Capitolo Cattedrale di Bovino e tutta la comunità dei fedeli.
Con l'unione della Diocesi di Bovino all'Arcidiocesidi Foggia, decretata dalla Congregazione dei Vescoviil 30.9.1986, la Parrocchia dei SS.
Apostoli Pietro e Paolo di Accadia fa parte dell'Arcidiocesidi Foggia-Bovino.