ARCHIVIO STORICO DIOCESANO

L'Archivio Storico Diocesano di Foggia, istituito con l'erezione della Diocesi il 25 giugno 1855 e dichiarato di notevole interesse storico dal Ministero per i Beni Culturali e Ambientali il 15 maggio 1995, secondo quanto disciplinato dal D. P.R. 1409/1963, raccoglie le testimonianze della Diocesi in tutte le sue istituzioni, nei suoi uffici e nelle sue attività coprendo un arco temporale che si estende dalla seconda metà del XVI secolo. Il complesso archivistico è costituito dalla documentazione della Curia vescovile, delle singole amministrazioni ad essa facenti capo, delle tre più antiche parrocchie della città (parrocchia della Cattedrale, S. Tommaso Apostolo, S. Angelo), dei monasteri (SS. Annunziata), delle confraternite e delle arciconfraternite (S. Eligio, S. Biagio, S. Giuseppe, SS. Sacramento, etc) e da un fondo Diplomatico relativo all'elezione di vescovi. Custodisce, altresì, la documentazione soggetta a periodico incremento relativa ai Transunti, alle Posizioni matrimoniali e alle singole iniziative ed attività degli Organismi di Curia. Parte della documentazione prodotta prima dell’istituzione della Diocesi foggiana è reperibile presso gli archivi curiali di Troia e Manfredonia.

STORIA ARCHIVISTICA

Le carte dell’archivio, inizialmente dislocate presso i locali del Seminario Diocesano, sono state trasferite nei locali della Cattedrale per poi confluire, nel 1956, nell’ex convento di S. Domenico, ovvero nell’attuale palazzo vescovile.

Il primo intervento archivistico condotto sulle carte è nato a seguito di un progetto di censimento degli archivi ecclesiastici predisposto dalla Soprintendenza archivistica per la Puglia, dalla Conferenza episcopale pugliese e dall'Archivio di Stato di Foggia. Nel giugno del 1993, il lavoro diretto dal Dott. Iazzetti dell’Archivio di Stato di Foggia, coadiuvato dalla Dott.ssa Di Cicco e dal Dott. Sacco, fornisce la descrizione della tipologia documentaria rinvenuta e individua 1011 buste o registri per un totale di 6886 fascicoli. A conclusione delle attività è stato redatto un titolario sulla base del quale sono stati classificate, ordinate e schedate le carte dal 1542 fino al 1989. Successivamente è stata promossa una nuova disposizione dal canonico don Michele Di Gioia con la redazione di un Indice generale, nel quale si trovano elencate le buste rinvenute e un Indice alfabetico delle materie a cui si riferiscono le carte (1994). Dal 2001 tale lavoro viene ripreso, completato e incrementato dal canonico don Francesco Conte che realizza uno strumento di ricerca munito di un indice nel quale è riportato il titolo delle singole unità di conservazione con relativo numero di corda. Attualmente è possibile distinguere trentuno fondi documentari raggruppati nelle seguenti sezioni:
I. Archivio dell’Arcidiocesi Foggia-Bovino:
  1. Curia Vescovile;
  2. Pii Legati;
  3. Mensa Vescovile (1624-1972);
  4. Ufficio Amministrativo (1941-1974);
  5. Cassa Diocesana (1856-1983)
II. Archivi di Monasteri, Confraternite, Congregazioni e Pie Unioni
  1. Congregazione Clero Insignito Di Foggia, 1764-1946
  2. Monastero SS. Annunziata, 1743-1862
  3. Santuario Beata Maria Vergine Incoronata Di Foggia, 1825-1956
  4. Conservatorio S. Teresa, 1694-1872
  5. Confraternita Ss. Annunziata, 1727-1955
  6. Arciconfraternita S. Biagio, 1728-1929
  7. Arciconfraternita Delle Cinque Piaghe Di Nostro Signore Gesu’ Cristo Di Foggia, 1770-1947
  8. Confraternita S. Eligio, 1778-1878
  9. Confraternita S. Giuseppe, 1762-1857
  10. Confraternita S. Monica, 1714-1886
  11. Confraternita Monte Calvario, 1707-1857
  12. Confraternita Maria Dei Sette Dolori, 1767-1950
  13. Confraternita Maria Ss. Carmine, 1702-1940
  14. Confraternita S. Maria Della Croce, 1776-1936
  15. Confraternita S. Maria Delle Grazie,1777-1936
  16. Congregazione dei Bianchi e dei Morti, 1643-1948
  17. Congregazione Sacerdotale San Filippo Neri
  18. Congregazione Ss. Trinita’
  19. Congregazione Ss. Sacramento Di Foggia
  20. Monastero S. Chiara
III. Archivi delle Parrocchie
  1. Basilica Cattedrale di Foggia (1575-1975) : Battezzati, u.a. 22, (1579-1886); Confirmati, u.a. 6, (1650-1899); Matrimoni, u.a. 10, (1575-1879); Morti, u.a. 13, (1629-1914); Stato delle anime, u.a. 16, (1759-1864); Promesse matrimoniali, u.a. 2, (1857-1975);
  2. Arcipretura Curata di S. Tommaso Apostolo (1597-1935) : Battezzati, cresimati, defunti, u.a. 4, (1597-1803); Battezzati, u.a. 11, (1700-1919); Matrimoni, u.a. 4, (1689-1889); Morti, u.a. 9, (1683-1935); Stato delle anime, u.a. 59, (1810-1870); Disposizioni matrimoniali, u.a. 1, (1844-1874); Autorizzazioni alle sepolture, u.a. 2, (1801-1812);
  3. Parrocchia di S. Angelo (1571-1952) : Battezzati, cresimati, matrimoni, defunti, u.a. 7, (1571-1811); Battezzati, u.a. 9, (1732-1895); Confirmati, u.a. 1, (1877); Matrimoni, u.a. 5, (1732-1937); Morti, u.a. 4, (1816-1932); Stato delle anime, u.a. 4, (1697-1861);Pubblicazioni di matrimonio, u.a. 1 (1871-1887); Promesse Matrimoni, u.a. 2, (1926-1935); Messe celebrate, u.a. 2, (1857-1915); Contabilità, u.a. 2, (1651-1952);
IV. Archivi aggregati
  1. Capitolo Cattedrale Di Foggia; 2)Capitolo Collegiale Di San Marco In Lamis; 3) Seminario Diocesano
V. Diplomatico
  1. n. 4 pergamene
PROGETTO CEIAR

Nel 2007 prende avvio la realizzazione dell’inventario informatizzato di tutto il complesso documentario su software CeiAr, messo a punto dalla CEI (Conferenza Episcopale Italiana) in collaborazione con il MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali). Tale attività è volta a garantire la fruizione e la consultazione degli archivi diocesani e, in generale, degli archivi ecclesiastici, considerati strumenti importanti di azione pastorale per la diocesi e per ciascun ente religioso.

INFORMATIZZAZIONE DEI BATTEZZATI

Contestualmente alle redazione dell’inventario informatizzato, nel novembre 2009 ha preso avvio il progetto di informatizzazione dei registri dei battezzati della Parrocchia Cattedrale di Foggia, della Parrocchia di S. Angelo e dell’Arcipretura curata di S. Tommaso Apostolo. Allo stato attuale sono stati informatizzati circa diecimila nominativi di battezzati a partire dal 1579 e fino al 1699. I dati sono confluiti in un database relazionale che prevede tre sezioni distinte (Consultazione Dati, Ricerca, Stampa) e per ogni battezzato sono state compilate le seguenti voci: Denominazione registro; Collocazione; Carta; Giorno, Mese, Anno del Battesimo; Nome; Cognome; Note.

INFORMAZIONI
L’Archivio Storico Diocesano di Foggia è sito nei locali dell'Arcivescovado, Via Oberdan 13 ed è aperto al pubblico nei giorni lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 09,00 alle ore 13,00. I giorni di chiusura sono decisi ogni anno dalla direzione dell’Archivio.

SALA CONSULTAZIONE

La sala di studio è stata fornita di nuove postazioni per garantire all’utenza la possibilità di consultare i fondi e procedere nelle ricerche di studio, cosi come previsto dal Codice di Diritto Canonico (can. 491, § 3) e dal Regolamento dell’Archivio Storico Diocesano di Foggia-Bovino emanato da Monsignor Francesco Pio Tamburrino il 23 novembre 2006. La documentazione è disposta in armadi metallici di tipo compact, i quali assicurano la non sottraibilità e la non deperibilità dei documenti.

CONTATTI
Archivio Storico Diocesano
Via Oberdan 13
71121 Foggia
tel. 0881-766204
Fax – Curia Arcivescovile 0881 723271
archiviostorico@diocesifoggiabovino.it

PERSONALE
Direttore: Don Pasquale Infante
Collaboratori volontari: Silvio Maesa, Tonio Montone, Carmine Tantimonaco.
Consulenza scientifica: Monica Sala – Dauniarché s.c.a rl.