BIBLIOTECA DIOCESANA

LA STORIA

La Storia della Biblioteca Diocesana di Foggia è legata a quella della Biblioteca del Seminario e allo stesso Seminario.
Mons. Antonino Maria Monforte, Vescovo della Diocesi di Troia (1824-1854), cui Foggia apparteneva per giurisdizione spirituale, quando nel 1829, si trasferì nella Città di Foggia per eseguire la Santa Visita che lo avrebbe impegnato per molto tempo, eresse uno stabilimento di educazione per i giovani avviati allo stato ecclesiastico sotto il nome di Convitto o Scuola Ecclesiastica . Esso godeva dei privilegi accordati ai Seminari Diocesani per accordo preso con le due somme potestà.  Mons. Monforte dotò la Scuola Ecclesiastica di annue lire ottocentocinquanta per concessione avvenuta  nel 1837 della Commissione esecutrice del Concordato del 1818, derivante da censi suolari, una volta posseduti dai PP. Minori Osservanti di qui sotto il titolo di Gesù e Maria.
Mons. Monforte acquistò con mezzi propri e con il concorso del Municipio di Foggia per Ducati 3000 l’ampio casamento, denominato Civitella, destinando la parte superiore a Seminario Scuola Ecclesiastica e le rendite dei fondaci a beneficio di essa.
Eretta in Foggia la Cattedra Vescovile con Bolla del 25 Giugno 1855, la Scuola Ecclesiastica fu tramutata con tutte le sue rendite in Seminario Diocesano.
Nel 1857 con Rescritto dell’11 Agosto di S. Maestà il Re Ferdinando II la permuta del locale dell’edificio Civitella con quello conosciuto sotto il nome di S. Domenico con l’annessa Chiesa.
Dal 1860 al 1870 per le note vicissitudini politiche il Seminario rimase chiuso.
Il Seminario diocesano con l’annessa Biblioteca fino al 1926 dimorò nell’antico palazzo dei Domenicani.
In quell’epoca Mons. Fortunato Maria Farina Vescovo di Troia e Foggia lo trasferì a Troia unificando i due seminari.
La Biblioteca rimase a Foggia, essendo il Seminario di Troia già provvisto di una propria Biblioteca.
La Biblioteca del Seminario nel tempo si arricchì di molte donazioni.
Il 13 ottobre 1954 Mons. Giuseppe Amici Vescovo di Foggia e Troia con l’ausilio e il contributo del canonico D. Michele Di Gioia, Direttore (aveva ereditata la Direzione dal Sac. D. Antonio Iocola), ripristinò la Biblioteca, distrutta quasi completamente dagli eventi bellici del 1943 ed iniziò la pratica per la variazione della denominazione da “Biblioteca Seminarile Vescovile” a “Biblioteca Diocesana di Foggia” che avvenne il 30 giugno 1955. Mons. Paolo Carta, successore di Mons. Amici, dette un grande contributo per la ricostituzione della stessa.
La Soprintendenza bibliografica per la Puglia e la Lucania del Ministero della Pubblica Istruzione con sede a Bari, il 3 marzo 1955, nel concordare pienamente sull’opportunità di ripristinare la Biblioteca aprendola al pubblico, dichiarava che la stessa doveva “servire tutta la Diocesi di Foggia come centro vivo per la cultura ecclesiastica di Capitanata, rinnovare la tradizione degli studi locali e funzionare, infine, quale Istituzione complementare della rinnovata Biblioteca Provinciale”.
L’entrata nel Polo Bibliotecario della Biblioteca Provinciale di Foggia (febbraio 2006); il decreto di costituzione della Biblioteca con relativo statuto da parte dell’Arcivescovo Mons. Francesco Pio Tamburrino (febbraio 2006), l’inaugurazione della nuova sala di consultazione “A. Manzoni” (novembre 2007),  il riconoscimento “di interesse locale” da parte della Regione Puglia nel 2008,  sono i momenti che hanno segnato per la Biblioteca Diocesana di Foggia l’inizio di una nuova fase della sua vita: quella della Biblioteca pubblica.

DONATORI

Il 1° Vescovo di Foggia, Mons. Bernardino Maria Frascolla, nel 1857 riaprì il Seminario nei nuovi locali dell’ex Convento dei Domenicani, fu il primo donatore della Biblioteca del Seminario.
Mons. Domenico Marinangeli, Mons. Carlo Mola 4° Vescovo di Foggia e Mons. Salvatore Bella sono stati tra i primi donatori.
Nel tempo vi sono state diverse donazioni provenienti da Vescovi, Sacerdoti e Laici.

SPECIALIZZAZIONE

E’ specializzata nei seguenti settori: Sacra Scrittura, Patrologia, Storia della Teologia, Teologia fondamentale, Teologia dogmatica, Teologia Morale, Teologia Spirituale e mistica, Teologia sacramentaria, Teologia pastorale, Ecclesiologia, Liturgia, Cristologia, Mariologia, Missiologia, Agiografia, Ecumenismo, Diritto Canonico, Catechetica, Storia della chiesa e del Cristianesimo, Storia delle Religioni, Arte, Filosofia, Scienze della religione, Storia locale, Psicologia, Sociologia, Letteratura italiana e straniera, Storia e Geografia, Scienze, Bibliografia, Biblioteconomia, grandi opere disciplinari e generali, opere fondamentali per la consultazione, lo studio e la ricerca.

PATRIMONIO

La Biblioteca Diocesana di Foggia ha un patrimonio di 60.000 libri, 150 riviste di cui 60 in abbonamento, 2 incunaboli, 70 cinquecentine, materiale audiovisivo 100, edizioni rare 300, mette a disposizione del pubblico l’archivio Cartaceo, per autori e per classi, i libri sono disposti su 950 metri lineari con un impianto a volano.

SALA CONSULTAZIONE

Il soppalco-ballatoio è di mq. 46,71 completo di parapetto, scala e pavimento in linoleum. La scala è composta da 15 gradini applicata al Ballatoio.
La sala è composta da n. 3 Tavoli Lettura;  n.12 sedie fisse nere imbottite; sono a disposizione del pubblico n.60 riviste correnti, enciclopedie e dizionari vari.

INFORMAZIONI

La Biblioteca Diocesana di Foggia è sita nei locali dell'Arcivescovado, Via Oberdan 13 ed è aperta al pubblico dal lunedì al venerdì.

Orari di apertura al pubblico
da lunedì a venerdì ore 09.00-12.00
martedì e giovedì: 16.30-19.00
mese di Luglio: l'orario di apertura dal lunedì al venerdì è dalle ore 09.00 alle ore 13.00;

Accesso:
mattina:      Via Oberdan 13
pomeriggio: Via Oberdan 23 (sede dell'ISSR)

La biblioteca resta chiusa durante il mese di agosto. I giorni di chiusura durante le vacanze natalizie e pasquali sono decisi ogni anno dalla direzione della Biblioteca.

Contatti:
Biblioteca Diocesana - Sede di Foggia
Via Oberdan 13
71121 Foggia
tel. 0881-766219
tel. 329 9625954
Fax – Curia Arcivescovile 0881 723271
bibliotecadiocesifoggia@virgilio.it

La catalogazione con il Software Sebina è iniziata nel 2006 e il materiale catalogato è consultabile sull'Opac Sebina del Polo di Foggia all'indirizzo internet: http://www.bibliotecaprovinciale.foggia.it  cliccare Catalogo del Sistema Bibliotecario

PERSONALE
Direttore della sede di Foggia: Prof. Lucio Salvatore
 

Chiediamo cortesemente agli utenti di rivolgersi per le informazioni necessarie esclusivamente al personale della biblioteca. Grazie.

La Biblioteca è provvisto di Regolamento consultabile in sede.
La Biblioteca Diocesana di Foggia, mette a disposizione di tutta la Comunità della Capitanata e nazionale tutti i suoi libri anche attraverso un servizio di consultazione in sede, prestito a domicilio, interbibliotecario e document delivery ed assistenza bibliografica, la riproduzione di documenti e libri l'accesso ad internet per le ricerche bibliografiche  è a discrezione della Direzione.